Vogliamo avere un impatto positivo sulla società e non prendiamo alla leggera questa grande responsabilità. Con il nostro impegno verso di te e le generazioni future, ci impegniamo per realizzare un modello operativo olistico, che sia sostenibile, rispettoso ed equilibrato. A tal fine, stiamo attuando piani per raggiungere zero emissioni di CO2, usare l'acqua in modo responsabile e ridurre i rifiuti.

Carbonio

Negli ultimi anni, Puratos è riuscita a ridurre le sue emissioni globali di CO2 del 24% rispetto al passato (periodo di riferimento: 2016). Tuttavia, per raggiungere zero emissioni CO2 e diventare carbon neutral entro il 2025, dobbiamo concentrarci sui seguenti elementi chiave.

1. Efficienza energetica

Quando l'energia viene utilizzata in modo efficiente, ne occorre meno per fare la stessa cosa. L'uso di tecnologie nuove e più efficienti e l'ottimizzazione delle utenze e dei processi possono aiutare, così come il recupero energetico e la pulizia. Nel 2020, Puratos ha investito in 13 progetti di efficienza energetica.  

Ad esempio, la costruzione di una rete intelligente di acqua calda e l'impianto di cogenerazione a gas a Groot-Bijgaarden è di gran lunga il più grande progetto di risparmio energetico mai intrapreso da Puratos. La cogenerazione produce ora il 65% del fabbisogno elettrico del sito produttivo e il 30% del calore. Infatti, il riscaldamento necessario per la produzione delle nuove linee di margarina e grassi è generato direttamente dalla nuova rete centrale di acqua calda dello stabilimento.  

2. Energia rinnovabile

L'energia rinnovabile è generata utilizzando fonti prive di carbonio. Questo include il vento, la pioggia, le maree, le onde e l'energia geotermica.

In Puratos, sappiamo quanta differenza può fare per l'ambiente il passaggio a fonti rinnovabili, ed è per questo che ci impegniamo ad aumentare il nostro uso di energie rinnovabili. Finora abbiamo installato 25.000m² di pannelli solari sui siti produttivi di 6 Paesi e abbiamo in programma di aggiungere altri pannelli in altri 25 siti. Questo ci permetterà di produrre autonomamente il 71% del nostro fabbisogno di elettricità. Inoltre, Puratos si rifornisce già di elettricità rinnovabile al 100% in Belgio, Stati Uniti, Spagna, Cina, Messico, Russia e Brasile. Entro il 2023, tutti i nostri centri produttivi funzioneranno con energia rinnovabile.

3. Compensazione del carbonio

Invece di limitarci a compensare le emissioni di carbonio, abbiamo fatto la scelta responsabile di piantare nuovi alberi. Gli alberi sono una risorsa estremamente preziosa per catturare l’anidride carbonica. Lo facciamo nelle piantagioni di cacao coinvolte nel nostro programma Cacao-Trace, dove molti agricoltori coltivano tradizionalmente solo una tipologia: l'albero del cacao!  

Tenendo conto dell'importanza della diversità biologica, attraverso il nostro programma insegniamo ai contadini a piantare diversi tipi di alberi, tra le piantagioni di cacao, come: alberi da ombra, alberi da legname e da noci galip o alberi da frutto come il pomelo. A beneficiare di questo modello agricolo sono sia i contadini che la nostra azienda.

Gli alberi catturano CO2, aiutandoci a raggiungere il nostro ambizioso obiettivo, mentre gli agricoltori ne traggono vantaggio nei seguenti tre modi: 

  • Gli alberi di cacao beneficiano degli alberi da ombra, in quanto forniscono protezione dalle piogge torrenziali e aumentano la biodiversità per migliorare l'impollinazione del cacao, portando così a una maggiore produzione. 
  • I contadini percepiscono una entrata extra dalla vendita dei frutti.  
  • Gli alberi da ombra fertilizzano il suolo, riducendo la spesa che gli agricoltori devono sostenere in fertilizzanti.

Acqua

Abbiamo migliorato la nostra capacità di trattamento delle acque reflue e abbiamo ridotto il nostro consumo di acqua. Abbiamo anche completato e messo in servizio un nuovo reattore anaerobico in Belgio e un nuovo impianto di trattamento delle acque reflue in Vietnam e abbiamo iniziato la costruzione di un altro in Indonesia.

Il nostro versamento di acqua nei fiumi locali è sicuro per i pesci e per l’ambiente. Per dimostrarlo, abbiamo costruito diversi stagni in tutto il mondo che dimostrano la qualità della nostra produzione di acqua, dopo il trattamento delle acque reflue e prima del rilascio delle stesse nei fiumi.

Rifiuti

La lotta di Puratos contro i rifiuti

In Puratos, oltre a ridurre la nostra impronta ambientale, vogliamo aiutare i clienti a fare lo stesso. Per questo motivo, puntiamo a rendere tutti i nostri materiali di imballaggio completamente riciclabili o riutilizzabili entro il 2025. Tutti gli imballaggi non riciclabili saranno sostituiti, ed eviteremo di sovra-imballare i nostri prodotti, continuando a garantirne qualità e durata. Internamente, riutilizzeremo il più possibile i materiali di imballaggio.  

Impegno per il futuro

Entro il 2025, Puratos ha accettato la sfida di convertire il 100% dei suoi materiali di imballaggio in cartone e legno provenienti da foreste sostenibili, in conformità con le certificazioni FSC e PEFC. 

Oltre agli imballaggi, ci concentreremo anche sui rifiuti alimentari e non alimentari generati durante i nostri processi di produzione. Entro il 2030 Puratos ha stabilito che verranno prodotti zero rifiuti e verrà migliorato il processo di fornitura e selezione di tutti i materiali di produzione, per garantire il massimo valore.

Un Pianeta migliore

In Puratos, sappiamo quanto sia importante prendersi cura del nostro Pianeta. Riduciamo, riutilizziamo e ricicliamo il più possibile e ci impegniamo a preservare le foreste e la biodiversità. Inoltre, puntiamo ad approvvigionarci dei nostri ingredienti in modo responsabile, assicurando un impatto minimo sul pianeta Terra.

Approvvigionamento responsabile

Al fine di produrre ingredienti di alta qualità per la panificazione, pasticceria e cioccolato, Puratos si rifornisce di materie prime provenienti da tutto il mondo. Ci impegniamo al 100% per un approvvigionamento responsabile e ci assicuriamo di collaborare e mantenere un dialogo aperto con le persone coinvolte nella nostra filiera.